MAPPA 8XMILLE

Scopri i progetti.

×

Madonna dell'Ulivo

Regione: Lazio

Diocesi: Civitavecchia - Tarquinia

Località: Tarquinia VT

Ambito: Culto e Pastorale

Destinati: € 718.241

Anno: dal 2002 al 2016

Condividi

Costruzione chiesa.
 

Ricerca un progetto:

CI SONO 16394 PROGETTI

Dignità e lavoro - I anno

Regione: Umbria

Diocesi: Orvieto - Todi

Località: Todi PG

Ambito: Carità

Destinati: € 50.000

Anno: 2018

Il progetto si prefigge tre obiettivi essenziali: 1. Sostenere lo sviluppo di una piccola cooperativa sociale (promossa dalla Diocesi) ad incrementare le potenzialità operative, attraverso un miglioramento della dotazione di attrezzature a disposizione, tale che consenta un ampliamento delle attività conto terzi (aumento nella gestione di oliveti, maggiore produzione di olio, aumento di alveari e della produzione di miele, presa in gestione di ulteriori aree verdi, ecc.). Tutto ciò per favorire l'impiego di ulteriore personale. 2. Sostenere direttamente, almeno parzialmente, ulteriori assunzioni a tempo determinato e/o tirocini nella cooperativa stessa di soggetti in situazioni di fragilità. 3. Coinvolgimento di tutti i centri di ascolto di tutte le unità pastorali della Diocesi in tutte le azioni del progetto.

Terra condivisa - I anno

Regione: Emilia Romagna

Diocesi: Faenza - Modigliana

Località: Faenza RA

Ambito: Carità

Destinati: € 100.000

Il progetto si realizza a Faenza, a circa un chilometro da città, e consiste nell'avvio di un orto per la formazione professionale, e il successivo inserimento lavorativo nelle numerose aziende agricole locali, l'inserimento lavorativo di 20 persone inoccupate, rifugiati accolti nelle strutture del territorio della Diocesi, e persone in carico al Centro di Ascolto diocesano. Fin dal primo anno, i prodotti saranno utilizzati per sostenere le realtà diocesane di accoglienza e migliorare la qualità dei pacchi alimentari distribuiti dal CdA. Nella seconda annualità sarà avviato uno studio di fattibilità per verificare l'ipotesi di commercializzare, in partnership con le cooperative sociali del territorio, eventuali surplus di produzione.

Centro diurno - I anno

Regione: Triveneto

Diocesi: Treviso

Località: Treviso

Ambito: Carità

Destinati: € 23.100

Obiettivi specifici sono: (1) mappatura dell'esistente: nel Comune capoluogo operano una molteplice varietà di associazioni, gruppi informali e cooperative sociali, risulta di interesse collettivo una mappatura delle varie proposte già esistenti. (2) Creare rete: mettere in comunicazione le differenti proposte rivolte ai senza fissa dimora. (3) Attivare un percorso di co-progettazione per il coordinamento dell'esistente e la messa all'opera di nuove iniziative a copertura delle necessità che si riscontreranno scoperte. (4) Animare e sensibilizzare le comunità alle problematiche delle persone senza dimora. Il fulcro della progettualità non è quello di creare un luogo fisico per le attività diurne, ma di creare una sorta di centro diurno "diffuso" che valorizzi l'esistente, sia nel campo dei servizi per loro natura pubblici sia quelle attività più o meno spontanee nate nella città di Treviso.

Centro diurno - I anno

Regione: Triveneto

Diocesi: Treviso

Località: Treviso

Ambito: Carità

Destinati: € 9.800

Anno: 2018

Obiettivi specifici sono: (1) mappatura dell'esistente: nel Comune capoluogo operano una molteplice varietà di associazioni, gruppi informali e cooperative sociali, risulta di interesse collettivo una mappatura delle varie proposte già esistenti. (2) Creare rete: mettere in comunicazione le differenti proposte rivolte ai senza fissa dimora. (3) Attivare un percorso di co-progettazione per il coordinamento dell'esistente e la messa all'opera di nuove iniziative a copertura delle necessità che si riscontreranno scoperte. (4) Animare e sensibilizzare le comunità alle problematiche delle persone senza dimora. Il fulcro della progettualità non è quello di creare un luogo fisico per le attività diurne, ma di creare una sorta di centro diurno "diffuso" che valorizzi l'esistente, sia nel campo dei servizi per loro natura pubblici sia quelle attività più o meno spontanee nate nella città di Treviso. Si segnalano qui i fondi diocesani.

Sognare come ora non siamo - I anno

Regione: Triveneto

Diocesi: Treviso

Località: Treviso

Ambito: Carità

Destinati: € 13.850

Anno: 2018

Il progetto prevede la realizzazione di percorsi prevenzione di dipendenze e sensibilizzazione su alcuni temi (ambiente, migrazioni, giustizia, libertà) rivolti a 2.000 giovani che frequentano le scuole secondarie di primo e secondo grado, con l’obiettivo di stimolare la costruzione di relazioni significative e favorire nei ragazzi la costruzione del senso. Il progetto prevede le seguenti attività: - Costruzione di un tavolo di lavoro con le scuole; - Progettazione dei moduli formativi; - Realizzazione interventi formativi. Si segnalano qui i fondi diocesani.

Sognare come ora non siamo - I anno

Regione: Triveneto

Diocesi: Treviso

Località: Treviso

Ambito: Carità

Destinati: € 46.950

Il progetto prevede la realizzazione di percorsi prevenzione di dipendenze e sensibilizzazione su alcuni temi (ambiente, migrazioni, giustizia, libertà) rivolti a 2.000 giovani che frequentano le scuole secondarie di primo e secondo grado, con l’obiettivo di stimolare la costruzione di relazioni significative e favorire nei ragazzi la costruzione del senso. Il progetto prevede le seguenti attività: - Costruzione di un tavolo di lavoro con le scuole; - Progettazione dei moduli formativi; - Realizzazione interventi formativi.

La carità a lavoro - I anno

Regione: Abruzzo Molise

Diocesi: Lanciano - Ortona

Località: Lanciano CH

Ambito: Carità

Destinati: € 46.000

Il progetto intende attivare azioni di sostegno rivolte alle persone per favorirne il (re)inserimento lavorativo, attraverso: - selezione di max 12 persone con caratteristiche idonee, già inseriti in percorsi di accompagnamento personalizzati attivati dalla caritas; - offrire un percorso formativo che ne valorizzi conoscenze e competenze; - attivazione di risposte personalizzate alle competenze rilevate, anche attraverso il coinvolgimento dei servizi sociali del Comune di Lanciano

La bottega della solidarietà 2.0

Regione: Abruzzo Molise

Diocesi: Lanciano - Ortona

Località: Lanciano CH

Ambito: Carità

Destinati: € 42.000

Il progetto è la prosecuzione della annualità finanziata nel 2017 che ha ottenuto significativi risultati in termini di recupero dei beni (principalmente abbigliamento) da mettere poi nella disponibilità delle persone in difficoltà, con un meccanismo di offerta che ha consentito di sostenere le spese di gestione mensili del progetto stesso. In questa annualità si intende consolidare l'attività laboratoriale, potenziando il percorso di trasmissione dei saperi "artigianali" della tradizione; la realizzazione di un laboratorio base di taglio e cucito gratuito rivolto a n° 6 persone inoccupate, segnalate dagli operatori del Centro di Ascolto Diocesano in condivisione con i Servizi Sociali Comunali; promuovere una campagna informativa di marketing sociale, che possa anche portare alla realizzazione/registrazione di un marchio.

La bottega della solidarietà 2.0

Regione: Abruzzo Molise

Diocesi: Lanciano - Ortona

Località: Lanciano CH

Ambito: Carità

Destinati: € 7.200

Anno: dal 2018 al 2018

Il progetto è la prosecuzione della annualità finanziata nel 2017 che ha ottenuto significativi risultati in termini di recupero dei beni (principalmente abbigliamento) da mettere poi nella disponibilità delle persone in difficoltà, con un meccanismo di offerta che ha consentito di sostenere le spese di gestione mensili del progetto stesso. In questa annualità si intende consolidare l'attività laboratoriale, potenziando il percorso di trasmissione dei saperi "artigianali" della tradizione; la realizzazione di un laboratorio base di taglio e cucito gratuito rivolto a n° 6 persone inoccupate, segnalate dagli operatori del Centro di Ascolto Diocesano in condivisione con i Servizi Sociali Comunali; promuovere una campagna informativa di marketing sociale, che possa anche portare alla realizzazione/registrazione di un marchio. Si segnalano qui i fondi diocesani.

I pericoli della rete - I anno

Regione: Abruzzo Molise

Diocesi: Chieti - Vasto

Località: Vasto CH

Ambito: Carità

Destinati: € 45.000

Anno: 2018

Il progetto, proposto come biennale, si realizza a Vasto, presso la parrocchia di San Paolo Apostolo e consiste nella realizzazione di percorsi formativi e laboratori esperienziali, arricchiti da giochi di ruolo e confronti con esperti di settore, sull'uso di Instant Messaging e social network, la sicurezza sul web, le potenzialità della rete. Destinatari degli interventi sono bambini e ragazzi dai 10 anni, e le loro famiglie, oltre a docenti, educatori e catechisti.

I pericoli della rete - I anno

Regione: Abruzzo Molise

Diocesi: Chieti - Vasto

Località: Vasto CH

Ambito: Carità

Destinati: € 11.250

Anno: 2018

Il progetto, proposto come biennale, si realizza a Vasto, presso la parrocchia di San Paolo Apostolo e consiste nella realizzazione di percorsi formativi e laboratori esperienziali, arricchiti da giochi di ruolo e confronti con esperti di settore, sull'uso di Instant Messaging e social network, la sicurezza sul web, le potenzialità della rete. Destinatari degli interventi sono bambini e ragazzi dai 10 anni, e le loro famiglie, oltre a docenti, educatori e catechisti. Si segnalano qui i fondi diocesani.

La speranza vede l'invisibile - I anno

Regione: Abruzzo Molise

Diocesi: Teramo - Atri

Località: Teramo

Ambito: Carità

Destinati: € 110.000

Anno: 2018

Il progetto "La speranza vede l'invisibile, tocca l'intangibile e raggiunge l'impossibile", che ha come obiettivo primario quello di potenziare, attraverso la formalizzazione di un lavoro di rete con rappresentanti del mondo pubblico e privato, le opportunità occupazionali di tanti giovani NEET. Si intende offrire loro opportunità formative, occupazionali ed educative con uno sguardo aperto anche all'Europa. Parte integrante del progetto è anche l'attenzione alle famiglie con le quali da anni sono state avviate diverse azioni di prossimità e alle quali sono rivolti aiuti concreti in merito alle problematiche economiche, abitative, occupazionali ed educative. Operativamente: 1. Valorizzazione delle risorse territoriali attraverso la creazione di una rete con le Istituzioni pubbliche e private che operano nell'ambito della formazione, dell'orientamento, dell'educazione, dell'imprenditoria giovanile e non, della progettazione (Camera di Commercio, Università di Teramo, Anpal Servizi, Centro Europe direct Abruzzo, Pastorale Universitaria, Pastorale Famigliare, Pastora le del Lavoro, Pastorale Giovanile e Pastorale Scolastica); 2. Potenziare lo sportello di Ascolto e Orientamento del Caritas Point attraverso la presenza di professionisti qualificati nell'ambito delle politiche giovanili e nella costituzione d'impresa e delle politiche del lavoro; 3. Attivare corsi di formazione e d'informazione sulle varie opportunità offerte dalle Istituzioni per impiego, tirocini, stage e visite di studio... 4. Attivare corsi di formazione finanziaria ed economica (studio per la pianificazione d'impresa, bussines planning) che favoriscano occupazione attraverso forme di autoimpiego e corretti stili di vita; 5. Offrire un sostegno concreto attraverso l'attivazione di borse lavoro, borse di studio microcredito; 6.Potenziare il numero di progetti di alternanza scuola-lavoro e approfondire quelli già in corso; 6. Organizzare convegni e meeting per attività di promozione, studio, ricerca e pubblicazione di risultati raggiunti dal progetto; 7. Garantire sostegno al reddito ed supporto educativo al l'interno di famiglie fragili. Si segnalano qui i fondi diocesani.

La speranza vede l'invisibile - I anno

Regione: Abruzzo Molise

Diocesi: Teramo - Atri

Località: Teramo

Ambito: Carità

Destinati: € 130.000

Anno: 2018

Il progetto "La speranza vede l'invisibile, tocca l'intangibile e raggiunge l'impossibile", che ha come obiettivo primario quello di potenziare, attraverso la formalizzazione di un lavoro di rete con rappresentanti del mondo pubblico e privato, le opportunità occupazionali di tanti giovani NEET. Si intende offrire loro opportunità formative, occupazionali ed educative con uno sguardo aperto anche all'Europa. Parte integrante del progetto è anche l'attenzione alle famiglie con le quali da anni sono state avviate diverse azioni di prossimità e alle quali sono rivolti aiuti concreti in merito alle problematiche economiche, abitative, occupazionali ed educative. Operativamente: 1. Valorizzazione delle risorse territoriali attraverso la creazione di una rete con le Istituzioni pubbliche e private che operano nell'ambito della formazione, dell'orientamento, dell'educazione, dell'imprenditoria giovanile e non, della progettazione (Camera di Commercio, Università di Teramo, Anpal Servizi, Centro Europe direct Abruzzo, Pastorale Universitaria, Pastorale Famigliare, Pastora le del Lavoro, Pastorale Giovanile e Pastorale Scolastica); 2. Potenziare lo sportello di Ascolto e Orientamento del Caritas Point attraverso la presenza di professionisti qualificati nell'ambito delle politiche giovanili e nella costituzione d'impresa e delle politiche del lavoro; 3. Attivare corsi di formazione e d'informazione sulle varie opportunità offerte dalle Istituzioni per impiego, tirocini, stage e visite di studio... 4. Attivare corsi di formazione finanziaria ed economica (studio per la pianificazione d'impresa, bussines planning) che favoriscano occupazione attraverso forme di autoimpiego e corretti stili di vita; 5. Offrire un sostegno concreto attraverso l'attivazione di borse lavoro, borse di studio microcredito; 6.Potenziare il numero di progetti di alternanza scuola-lavoro e approfondire quelli già in corso; 6. Organizzare convegni e meeting per attività di promozione, studio, ricerca e pubblicazione di risultati raggiunti dal progetto; 7. Garantire sostegno al reddito ed supporto educativo al l'interno di famiglie fragili.

Una casa per ripartire... seconda fase - Paganica

Regione: Abruzzo Molise

Diocesi: L'Aquila

Località: Paganica AQ\

Ambito: Carità

Destinati: € 95.300

Il progetto prosegue e potenzia le attività già avviate con l’omonimo progetto finanziato nel 2017 (progetto 65/2017), cercando di fornire risposte al tema della carenza di strutture di accoglienza, attraverso due attenzioni: - dormitorio / casa di accoglienza “Abbraccio” a Paganica, per 8/10 persone senza dimora; - “Casa giovani” a Pettino, per l’accoglienza di 8/10 giovani (maggiorenni, anche immigrati) usciti dal circuito assistenziale protetto, in condizioni di vulnerabilità per l’assenza di percorsi efficaci di tutela.

Prenditempo

Regione: Emilia Romagna

Diocesi: Ferrara - Comacchio

Località: Ferrara

Ambito: Carità

Destinati: € 140.000

Il progetto prevede il potenziamento dei servizi di assistenza/accoglienza rivolti alle persone/famiglie in difficoltà (con particolare riferimento a famiglie con figli minori e madri sole) attraverso: - potenziamento dei servizi di ascolto e di affiancamento (anche attraverso tutor familiari) - promozione del volontariato di quartiere ("buon vicinato") - momenti di socializzazione; - percorsi di formazione e di avviamento al lavoro; - apertura di un centro diurno per mamme e minori nella struttura (via Po) attualmente riservata all'accoglienza residenziale.

CI SONO 16394 PROGETTI

Vieni a conoscere i numeri del rendiconto generale delle destinazioni dell'8xmille.

Vai al rendiconto

Scopri alcuni dei progetti realizzati.

Roma

Piccolo Mondo, asilo nido multietnico.

Ferrara

Casa Betania, accoglienza per donne e minori.

Piacenza

Officina delle 4S, scuola di italiano per stranieri della Caritas diocesana.

Ales Terralba (OR)

Marcia della Pace.

Serramanna (SU)

Fattoria San Michele, comunità terapeutica.

Sovana (GR)

Restauro Chiesa di Santa Maria Maggiore.

Orizaba (Messico)

San Luis Gonzaga, scuola e dormitorio.

Huayacocotla (Messico)

Progetto Fomento, sviluppo popolazioni indigene.

Caserta

Casa Emmaus, accoglienza e aiuto ai bisognosi.

Vuoi ricevere aggiornamenti mensili
su come vengono destinati i fondi dell'8xmille?