Benvenuto nell’Italia
dell’8xmille alla Chiesa cattolica.

Emergenza sanitaria
in Italia

Fino ad oggi la CEI ha stanziato 237,9 milioni di euro provenienti dai fondi dell’8xmille alla Chiesa cattolica per far fronte all’emergenza Coronavirus. Inoltre, tramite le Caritas diocesane e le diocesi, sono stati attivati centinaia di progetti a supporto dei più deboli.

Scopri di più

x
C’è un Paese

C’è un Paese che non ha mai smesso, nemmeno per un istante, di prendersi cura dei più deboli.

Scopri come hanno reagito all’emergenza Covid alcune realtà dell’8xmille.

Modica (RG)

L'amore non si è fermato.

Progetto “Crisci Ranni”, cantiere educativo.

Modica (RG)

L'amore non si è fermato.

Progetto “Piccoli Fratelli”, assistenza disabili.

Catanzaro

L'amore non si è fermato.

Fondazione Città Solidale, sostegno ragazzi a rischio.

Continueremo a sognare progetti
e a realizzarli insieme.

Grazie alla firma di milioni di persone che decidono
di destinare l’8xmille alla Chiesa cattolica, sosteniamo oltre 8.000 Progetti l’anno.
Scopri alcune delle storie di chi riceve aiuto.

C’è un Paese che ha costruito ieri,
combattuto oggi e tornerà a sognare domani.

Ti raccontiamo un Paese solidale, coraggioso e trasparente, che grazie all’8xmille alla Chiesa cattolica dà sostegno ai più deboli e a chi spende la sua vita al loro fianco, vicino a casa tua e dall’altra parte del mondo.

Cerca i progetti vicino a te
sulla Mappa 8xmille

Perché l’8xmille
alla Chiesa cattolica

È un piccolo gesto d'amore verso i più deboli e un sostegno per tutte quelle persone che ogni giorno si dedicano a chi più ne ha bisogno. La firma per l’8xmille è innanzitutto una scelta: la tua.

Scopri di più
14 mln 14.050.748 firme dei contribuenti alla Chiesa cattolica nel 2019.
16.507 Progetti presenti sulla Mappa 8xmille.
1,13 mld 1.133.074.425 € destinati alla Chiesa cattolica nel 2019.

Raccontaci perché firmi per l’8xmille alla Chiesa cattolica. Partecipa anche tu!

Piero, 42 anni – ChietiFirmo perché sono aiuti concreti che “arrivano a destinazione”.

Io firmo per l’8xmille perché credo fermamente nei progetti che la Chiesa cattolica realizza, perché ne condivido le scelte e perché sono certo che sono aiuti concreti che “arrivano a destinazione”. All’indomani del terremoto de L’Aquila nel 2009, infatti, e di questo ho ricevuto testimonianza diretta anche da parte di persone che ne hanno usufruito (e da abruzzese ringrazio la CEI per questa attenzione alla nostra gente!), la Caritas ha aiutato gli aquilani che dovevano finire di pagare il mutuo per una casa distrutta e che non c’era più! E poi vogliamo pensare a come si finanzia il restauro della maggior parte del patrimonio artistico italiano? A come sia possibile aiutare le famiglie che sono in difficoltà, sostenere strutture educative per minori e persone in difficoltà o con handicap, costruire nuove chiese e aiutare i missionari? Per non parlare delle attività a favore di chi cade vittima dell’usura, delle azioni a sostegno delle coppie che sono in difficoltà o dei molti che nel sud Italia hanno perso il lavoro… Senza 8xmille alla Chiesa cattolica, un meccanismo di libertà invidiatoci da tutto il mondo, si perderebbe una forza di bene comune che appartiene a tutti e genera una positività incalcolabile sul territorio. Io firmo, dunque, e firmerò anche negli anni a venire…e tu?

Scopri di più

Vuoi ricevere aggiornamenti mensili
su come vengono destinati i fondi dell'8xmille?