Mappa 8xmille

Scopri i progetti
vicino a te.

Inserisci la tua Provincia.

Vedi i progetti nel mondo

Ricerca un progetto:

CI SONO 16486 PROGETTI

Conosciamoci - I anno

Regione: Toscana

Diocesi: Prato

Località: Prato

Ambito: Carità

Destinati: € 19.700

Il progetto prevede azioni di accompagnamento rivolte alle famiglie immigrate (soprattutto alle donne) che si presentano ai servizi caritativi diocesani. Saranno proposte attività volte all’autonomia nella gestione familiare quotidiana con particolare attenzione alla comprensione della lingua italiana e alla conoscenza e accesso ai servizi del territorio., attraverso azioni di: • ascolto empatico; • corsi di lingua italiana per le donne; • facilitazione delle relazioni scuola-famiglia e in generale con gli uffici pubblici; • incontri di verifica e tutoraggio ai nuclei con particolari situazioni di disagio; • rete di sostegno educativo per le famiglie con più di due figli piccoli e sostenere il percorso di studi degli adolescenti in collaborazione con le altre realtà del territorio.

Sorella Terra 2

Regione: Sicilia

Diocesi: Monreale

Località: Monreale PA

Ambito: Carità

Destinati: € 38.200

Anno: 2018

Il progetto si inscrive nell'ottica della prosecuzione di "Sorella Terra" finanziato con i Fondi 8xmille del 2017, che aveva la finalità di creare un'opportunità lavorativa per 3 disoccupati. Questa seconda annualità è rivolta a 5 persone dai 20 ai 35 anni con disabilità ad alto funzionamento. La proposta promuoverà un insieme di pratiche che coniugano l’aspetto imprenditoriale dell’agricoltura sociale con un programma di sviluppo orientato alla inclusione dei destinatari nella vita della comunità attraverso una serie di attività che pongono il disabile a contatto con la natura, in modo da poter sviluppare il senso del prendersi cura di se stessi, soprattutto nell'ottica del "dopo di noi" e consentire di rafforzare il senso di fiducia che le famiglie possano avere nel futuro. Il progetto si può suddividere in tre macroaree. 1) Area Lavoro: produzione, conservazione e distribuzione del raccolto alle famiglie bisognose del territorio creando le basi per l'avvio di una futura attività imprenditoriale nel campo della ristorazione.2) Area Orientamento ai Servizi presenti sul territorio competenti per il supporto sociale e lavorativo, per un eventuale avvio di un'impresa sociale. 3) Area animazione famiglia: verrà utilizzata un'area boschiva di circa 30 ettari di bosco con il coinvolgimento di genitori e figli in percorsi didattici naturalistici, passeggiate in mountibike e a cavallo. Verranno attivati: il Laboratorio delle autonomie che consiste in una "cucina sociale" in cui soggetti normodotati e disabili potranno imparare a cucinare; il Laboratorio delle emozioni che mira a rafforzare le abilità e le risorse personali e relazionali attraverso la manipolazione della carta, dei colori e delle stoffe;

Casa Bakhita

Regione: Lazio

Diocesi: Gaeta

Località: Coreno Ausonio FR

Ambito: Carità

Destinati: € 120.000

Casa rifugio per ragazze/donne vittime di tratta che vogliono uscire dallo sfruttamento sessuale. Questa accoglienza è rivolta a tutte le donne, senza alcuna discriminazione di razza, colore, lingua, religione, opinioni politiche, origine o stato sociale, appartenenza a minoranze, censo, nascita, orientamento sessuale, età, disabilità, status di migrante o rifugiata.

Una comunità che accoglie - I anno

Regione: Triveneto

Diocesi: Trento

Località: Arco TN

Ambito: Carità

Destinati: € 47.800

Anno: 2017

La progettualità che si sta proponendo è una parte di quella, più estesa a tutta la Diocesi e già messa in campo che è la TerzAccoglienza. L’idea nasce dall’esigenza di avere un luogo in cui accompagnare almeno per altri 12 mesi di progettualità nuclei familiari non in grado di proseguire il percorso di inclusione sociale senza un supporto. Il progetto “una Comunità che Accoglie” non intende solo dare abitazione, ma è un percorso educativo insieme all’equipe di operatori per la ricerca lavorativa e abitativa e per l’inserimento sociale tramite le risorse che sui territori già ci sono. L’obiettivo è dunque quello di dare accoglienza a persone che hanno quasi raggiunto autonomia in ogni ambito e alle quali manca davvero poco per maturare quelle conoscenze per farle andare avanti senza aiuti né sostegni. Oltre a dare accoglienza, si vuol fare opera di monitoraggio delle singole situazioni (lavoro, scuola, volontariato) cercando di creare attorno a queste persone una comunità accogliente sensibile e disponibile come un buon vicino.

Cibo per tutti - I anno (Spazio d'Angolo)

Regione: Piemonte

Diocesi: Torino

Località: Torino

Ambito: Carità

Destinati: € 140.000

Anno: 2018

Il progetto, proposto come biennale, si realizza a Torino, principalmente a beneficio di 100 persone senza dimora. Consiste principalmente in due attività: - rafforzare, coordinandole, le diverse attività e i progetti di recupero delle eccedenze alimentari, attraverso la realizzazione di una applicazione informatica che possa collegare donatori (soprattutto da esercizi medio piccoli) e donatori e rendere progressivamente disponibili a livello cittadino - coinvolgere, attivandole, 40 persone senza dimora, con il metodo autobiografico nella realizzazione di una pubblicazione sul diritto al cibo Nella seconda annualità si realizzerà un polo animativo diffuso per il contrasto allo spreco alimentare, presso le mense cittadine, con percorsi formativi e interventi mirati per le giovani generazioni, oltre che per la realizzazione di eventi finalizzati alla condivisione delle buone pratiche già in corso.

Dignità e lavoro - I anno

Regione: Umbria

Diocesi: Orvieto - Todi

Località: Todi PG

Ambito: Carità

Destinati: € 50.000

Anno: 2018

Il progetto si prefigge tre obiettivi essenziali: 1. Sostenere lo sviluppo di una piccola cooperativa sociale (promossa dalla Diocesi) ad incrementare le potenzialità operative, attraverso un miglioramento della dotazione di attrezzature a disposizione, tale che consenta un ampliamento delle attività conto terzi (aumento nella gestione di oliveti, maggiore produzione di olio, aumento di alveari e della produzione di miele, presa in gestione di ulteriori aree verdi, ecc.). Tutto ciò per favorire l'impiego di ulteriore personale. 2. Sostenere direttamente, almeno parzialmente, ulteriori assunzioni a tempo determinato e/o tirocini nella cooperativa stessa di soggetti in situazioni di fragilità. 3. Coinvolgimento di tutti i centri di ascolto di tutte le unità pastorali della Diocesi in tutte le azioni del progetto.

L'aiuto oltre lo spreco - I anno

Regione: Lombardia

Diocesi: Lodi

Località: Lodi

Ambito: Carità

Destinati: € 53.550

Il progetto si realizza a Lodi e Codogno e consiste nel potenziamento del sistema realizzato negli anni dalla Caritas diocesana per il recupero delle eccedenze alimentari finalizzate all'iuato alle persone accompagnate dai CdA parrocchiali e attraverso i servizi diocesani. In particolare si intende: - attrezzare i magazzini di Lodi e Codogno, che provvedono all'approvvigionamento del Centro di Raccolta Solidale, provvedendo alla informatizzazione dei processi a beneficio delle strutture territoriali (in particolare parrocchie) accreditate e a garanzia di un miglior collegamento con i CdA in rete - potenziare il servizio mensa avviato nel gennaio 2018, come segno di carità del Giubileo straordinario, informatizzando gli accessi (in collegamento con il CdA diocesano "Il primo passo") e realizzando una cambusa idonea allo stoccaggio e alla lavorazione delle eccedenze alimentari - offrire formazione, coordinamento e consulenza mirata ai volontari coinvolti nei diversi servizi di contrasto alla povertà attraverso l'aiuto alimentare, attraverso l'impegno di un operatore dedicato all'area povertà alimentare

Perché sia nuovamente dimora - I anno

Regione: Liguria

Diocesi: Genova

Località: Genova

Ambito: Carità

Destinati: € 280.000

Anno: 2018

Il progetto nasce da una riflessione attivata in diocesi in relazione alla capacità di risposta all'emergenza abitativa. Per le persone senza dimora, la caritas dispone di due strutture di accoglienza: una più emergenziale, l'altra più strutturata (ma avviata solo nel giugno 2018). Per le famiglie in emergenza abitativa è stato invece potenziato il sistema di accoglienza attraverso l'efficentamento degli appartamenti disponibili e l'acquisizione di nuovi alloggi. Scopo del progetto è quello di potenziare ulteriormente la capacità di risposta, secondo alcune direttrici: - rendere più efficace il sistema di prima e pronta accoglienza evitando il sottoutilizzo dei posti letto disponibili; - facilitare l'uscita dai servizi di accoglienza (o evitare gli accessi) attivando forme di sostegno economico che offrano una stabilità economica in cambio di un impegno sociale (es. all'interno di organizzazioni di volontariato); - attivare forme di accoglienza stabili o con tempi di permanenza lunghi in cui le persone possano vivere l'esperienza di casa e di comunità, con un coinvolgimento attivo delle parrocchie e delle realtà di matrice ecclesiale in relazione all'accompagnamento; - studiare forme di accoglienza dedicate in modo specifico alle persone senza dimora in situazione di particolari fragilità (es. sanitarie), che difficilmente si adattano alle regole dei presidi alloggiativi ordinari; - implementare l'utilizzo dei percorsi di integrazione sociale e lavorativa (es. tirocini formativi) mettendoli a disposizione dei soggetti che hanno la possibilità di usufruire di soluzioni alloggiative autonome, ma con necessità di sostegno economico.

Tu il mio bene - I anno

Regione: Campania

Diocesi: Sorrento - Castellammare di Stabia

Località: Castellammare di Stabia NA

Ambito: Carità

Destinati: € 130.000

Anno: 2018

Il progetto prevede una serie di attività: a) potenziamento dei servizi esistenti di accoglienza notturna, docce e lavanderia per senza dimora, mensa, sportelli di consulenza (legale, sanitaria) ed orientamento al lavoro (opere-segno “Beata Madre Teresa di Calcutta” e “Il ponte”; b) apertura di un emporio solidale a Castellammare di Stabia (coordinamento del centro di ascolto diocesano e dei centri di ascolto parrocchiali aderenti; formazione specifica per i volontari; adeguamento della struttura ed apertura).

Una casa per ripartire... seconda fase - Paganica

Regione: Abruzzo Molise

Diocesi: L'Aquila

Località: Paganica AQ\

Ambito: Carità

Destinati: € 95.300

Il progetto prosegue e potenzia le attività già avviate con l’omonimo progetto finanziato nel 2017 (progetto 65/2017), cercando di fornire risposte al tema della carenza di strutture di accoglienza, attraverso due attenzioni: - dormitorio / casa di accoglienza “Abbraccio” a Paganica, per 8/10 persone senza dimora; - “Casa giovani” a Pettino, per l’accoglienza di 8/10 giovani (maggiorenni, anche immigrati) usciti dal circuito assistenziale protetto, in condizioni di vulnerabilità per l’assenza di percorsi efficaci di tutela.

Ascolto, rete, cura - I anno

Regione: Piemonte

Diocesi: Biella

Località: Biella

Ambito: Carità

Destinati: € 5.500

Il progetto, biennale, si realizza nella provincia di Biella, e consiste in tre principali azioni di promozione della salute per persone in stato di grave deprivazione e a rischio di povertà: - potenziamento del Punto di Accesso Accoglienza Plurale dedicato a persone senza dimora in stato di grave marginalità sociale, ampliandone i servizi farmaceutici§; - tessitura di una rete di realtà che intervengono a sostegno della povertà sanitaria e farmaceutica in particolare (Croce Rossa, Auser, ambulatori infermieristici volontari); - la sensibilizzazione della comunità ecclesiale finalizzata alla disponibilità di maggiori risorse per l'acquisto di farmaci e presidi sanitari.

Centro diurno - I anno

Regione: Triveneto

Diocesi: Treviso

Località: Treviso

Ambito: Carità

Destinati: € 23.100

Obiettivi specifici sono: (1) mappatura dell'esistente: nel Comune capoluogo operano una molteplice varietà di associazioni, gruppi informali e cooperative sociali, risulta di interesse collettivo una mappatura delle varie proposte già esistenti. (2) Creare rete: mettere in comunicazione le differenti proposte rivolte ai senza fissa dimora. (3) Attivare un percorso di co-progettazione per il coordinamento dell'esistente e la messa all'opera di nuove iniziative a copertura delle necessità che si riscontreranno scoperte. (4) Animare e sensibilizzare le comunità alle problematiche delle persone senza dimora. Il fulcro della progettualità non è quello di creare un luogo fisico per le attività diurne, ma di creare una sorta di centro diurno "diffuso" che valorizzi l'esistente, sia nel campo dei servizi per loro natura pubblici sia quelle attività più o meno spontanee nate nella città di Treviso.

(Ri) Pensiamo il futuro - I anno

Regione: Puglia

Diocesi: Castellaneta

Località: Castellaneta TA

Ambito: Carità

Destinati: € 30.000

Anno: 2019

Con il presente progetto si punta ad offrire ai giovani della Diocesi, in particolare nella fascia d'età 11-25, alle famiglie e a chi opera con essi (insegnanti, educatori, operatori, ecc) uno spazio di aggregazione giovanile (SAG) e nuovi servizi progettati sulla base dei loro bisogni, sinergici rispetto alle risorse già esistenti, che possa consentire ai giovani del territorio di relazionarsi, socializzare con i propri coetanei attraverso la libera realizzazione di attività legate agli interessi, offrendo loro spazi ed opportunità per la loro realizzazione. Verranno organizzate attività per promuovere la cittadinanza attiva, coinvolgere soggetti diversamente abili in età evolutiva, ragazzi disagiati attraverso la partecipazione a laboratori che approfondiranno i temi della diversità, del pregiudizio, gli stereotipi di genere. A queste si affiancheranno iniziative che toccano tutti gli ambiti del tempo libero (gioco, sport, musica, attività espressive, cucina, riciclo creativo) con la collaborazione delle varie realtà presenti sul territorio, promuovendo anche momenti di confronto e scambio con le famiglie. Verranno organizzati incontri di sensibilizzazione al volontariato, Sarà realizzata una biblioteca sociale, tramite donazioni su base volontaria. Si segnalano qui i fondi diocesani.

Soccorso pronto - I anno

Regione: Sicilia

Diocesi: Ragusa

Località: Marina di Acate RG

Ambito: Carità

Destinati: € 15.000

Il progetto consiste nel rafforzamento e sviluppo di alcuni servizi socio-sanitari avviati dalla Caritas di Ragusa: - ambulatorio sanitario solidale di Ragusa (presso la parrocchia di San Pietro) come “centro di ascolto sanitario”(consulenza e orientamento ai servizi sanitari in collaborazione con le strutture sanitarie e distribuzione di farmaci da banco); - ambulatorio nell’ambito del progetto Presidio per i lavoratori agricoli di Marina di Acate (controlli medici periodici, sostegno alle donne spesso vittime di depressione e supporto psicologico per i bambini figli dei lavoratori agricoli); - attività di Onoterapia per ragazzi con disabilità in collaborazione con altre tre realtà - attività di informazione, formazione e prevenzione sulle ludopatie in collaborazione con la pastorale per la salute nei confronti dei consumatori; - supporto all’accoglienza di parenti dei degenti del’Ospedale di Ragusa (presso foresteria nei pressi dell’ospedale).

Faber - I anno

Regione: Sicilia

Diocesi: Agrigento

Località: Agrigento

Ambito: Carità

Destinati: € 70.000

ll progetto si rivolge ai NEET e a quanti abbiano perso il lavoro, con l'obiettivo di aumentare la consapevolezza di sé e delle proprie potenzialità, per essere promotori di cambiamento. Si propone di aumentare le opportunità lavorative attraverso la creazione di una rete di stakeholders; recuperare competenze professionali artigianali spendibili nel mondo del lavoro. Gli obiettivi saranno raggiunti attraverso: - implementazione (da 1 operatore a 2) dello sportello di orientamento socio-lavorativo (Corner Granata) ad Agrigento e nel territorio diocesano (attraverso un'azione di sensibilizzazione e di orientamento presso alcuni dei centri di ascolto parrocchiali); - corsi base di formazione al lavoro (cucina, sartoria, falegnameria…); - formazione sulla normativa vigente (contratti, sicurezza…) e su come affrontare un colloquio di lavoro ; l'attivazione di tirocini formativi presso aziende locali (in collaborazione con enti abilitati e organizzazioni di categoria); - valorizzazione di postazioni internet gratuite per la ricerca attiva del lavoro.

CI SONO 16486 PROGETTI

Vieni a conoscere i numeri del rendiconto generale delle destinazioni dell'8xmille.

Vai al rendiconto

Scopri alcuni dei progetti realizzati.

Roma

Piccolo Mondo, asilo nido multietnico.

Tortolì (NU)

Microcredito, Caritas diocesana.

Huayacocotla (Messico)

Progetto Fomento, sviluppo popolazioni indigene.

Sovana (GR)

Restauro Chiesa di Santa Maria Maggiore.

Tortolì (NU)

Mensa Caritas.

Caserta

Casa Emmaus, accoglienza e aiuto ai bisognosi.

Piacenza

Mensa della Fraternità, Caritas diocesana.

Serramanna (SU)

Fattoria San Michele, comunità terapeutica.

Ales Terralba (OR)

Marcia della Pace.

Vuoi ricevere aggiornamenti mensili
su come vengono destinati i fondi dell'8xmille?