Mappa 8xmille

Scopri i progetti
vicino a te.

Inserisci la tua Provincia.

Vedi i progetti nel mondo

Ricerca un progetto:

CI SONO 16356 PROGETTI

La comunità e la dimora - I anno

Regione: Friuli-Venezia Giulia

Diocesi: Concordia - Pordenone

Località: Pordenone

Ambito: Carità

Destinati: € 9.200

Anno: 2018

Il progetto si sviluppa su due annualità, nella città di Pordenone negli altri comuni dell'Unione Territoriale Intercomunale, e consiste nella realizzazione di un sistema integrato di servizi - e agenzie - per persone e famiglie in grave marginalità e disagio abitativo. Nello specifico, anche in continuità con i progetti D(r)iritto alla Casa 1 e 2, rientrano nel progetto: - l'Asilo notturno La Locanda, per la pronta accoglienza notturna per persone e famiglie in emergenza abitativa; - 8 appartamenti gestiti secondo il modello di housing first, per singoli e nuclei monoparentali in disagio abitativo cronico; - 1 appartamento autonomo per l'accoglienza di medio-lungo periodo, in convivenza, di donne sole o con figli; - 5 appartamenti autonomi, presso la Casa Madonna Pellegrina, per accoglienze di medio periodo di singoli, coppie e nuclei familiari. Si prevede inoltre il consolidamento di due nuove realtà di accoglienza già avviare presso le parrocchie: - dell'Immacolata a Pordenone (8 posti letto per l'emergenza freddo); - di Vallenoncello (4 posti letto per richiedenti asilo esclusi dal sistema della Prefettura).

La comunità e la dimora - I anno

Regione: Friuli-Venezia Giulia

Diocesi: Concordia - Pordenone

Località: Pordenone

Ambito: Carità

Destinati: € 68.650

Il progetto si sviluppa su due annualità, nella città di Pordenone negli altri comuni dell'Unione Territoriale Intercomunale, e consiste nella realizzazione di un sistema integrato di servizi - e agenzie - per persone e famiglie in grave marginalità e disagio abitativo. Nello specifico, anche in continuità con i progetti D(r)iritto alla Casa 1 e 2, rientrano nel progetto: - l'Asilo notturno La Locanda, per la pronta accoglienza notturna per persone e famiglie in emergenza abitativa; - 8 appartamenti gestiti secondo il modello di housing first, per singoli e nuclei monoparentali in disagio abitativo cronico; - 1 appartamento autonomo per l'accoglienza di medio-lungo periodo, in convivenza, di donne sole o con figli; - 5 appartamenti autonomi, presso la Casa Madonna Pellegrina, per accoglienze di medio periodo di singoli, coppie e nuclei familiari. Si prevede inoltre il consolidamento di due nuove realtà di accoglienza già avviare presso le parrocchie: - dell'Immacolata a Pordenone (8 posti letto per l'emergenza freddo); - di Vallenoncello (4 posti letto per richiedenti asilo esclusi dal sistema della Prefettura).

Tutta un'altra spesa - La rete 2

Regione: Friuli-Venezia Giulia

Diocesi: Concordia - Pordenone

Località: Azzano Decimo PN

Ambito: Carità

Destinati: € 7.500

Anno: 2018

Il progetto, proposto per due annualità, si realizza a Pordenone, Azzano Decimo (PN) e Portogruaro (VE) con l'obiettivo di mettere a sistema e potenziare diverse realtà di raccolta e distribuzione di aiuti alimentari presenti sul territorio. In particolare: - tre mense sociali/solidali: Portogruaro (VE), Azzano Decimo e Fiume Veneto (PN); - magazzini per il recupero del fresco presso alcune parrocchie del Pordenonese; - la Centrale di Solidarietà Alimentare (che serve 6 comuni dell'Azzanese) gestita dalla società San Vincenzo de' Paoli; - gli Orti Sociali di Pordenone e Azzano. Il progetto prevede inoltre l'avvio, da parte della Caritas diocesana in collaborazione con le parrocchie della Forania di Pordenone, di un emporio della solidarietà. Nel corso della prima annualità verrà realizzato il primo evento a livello diocesano - una settimana della solidarietà - per promuovere "tutta un'altra spesa" e contribuire così al sostegno delle opere diocesane del progetto. Si segnalano qui i fondi diocesani.

Tutta un'altra spesa - La rete 2

Regione: Friuli-Venezia Giulia

Diocesi: Concordia - Pordenone

Località: Pordenone

Ambito: Carità

Destinati: € 30.000

Anno: 2018

Il progetto, proposto per due annualità, si realizza a Pordenone, Azzano Decimo (PN) e Portogruaro (VE) con l'obiettivo di mettere a sistema e potenziare diverse realtà di raccolta e distribuzione di aiuti alimentari presenti sul territorio. In particolare: - tre mense sociali/solidali: Portogruaro (VE), Azzano Decimo e Fiume Veneto (PN); - magazzini per il recupero del fresco presso alcune parrocchie del Pordenonese; - la Centrale di Solidarietà Alimentare (che serve 6 comuni dell'Azzanese) gestita dalla società San Vincenzo de' Paoli; - gli Orti Sociali di Pordenone e Azzano. Il progetto prevede inoltre l'avvio, da parte della Caritas diocesana in collaborazione con le parrocchie della Forania di Pordenone, di un emporio della solidarietà. Nel corso della prima annualità verrà realizzato il primo evento a livello diocesano - una settimana della solidarietà - per promuovere "tutta un'altra spesa" e contribuire così al sostegno delle opere diocesane del progetto.

Domus Caritatis - I anno

Regione: Sicilia

Diocesi: Caltagirone

Località: Caltagirone CL

Ambito: Carità

Destinati: € 120.000

Anno: 2019

Il progetto, biennale, si realizza a Caltagirone, a beneficio di 15 nuclei familiari in difficoltà economica, lavorativa e sociale, presi in carico dal CdA diocesano. Consiste principalmente in interventi sul disagio abitativo, e si inserisce nel percorso sull' housing first condiviso con le altre Caritas della Delegazione Sicilia, prevedendo l'accoglienza dei nuclei in appartamenti, i cui costi e affitto e utenze saranno sostenuti dalla Caritas diocesana.

Casa Betania

Regione: Calabria

Diocesi: Mileto - Nicotera - Tropea

Località: Mileto VV

Ambito: Carità

Destinati: € 118.800

Anno: 2019

Il progetto, presentato per una sola annualità, consiste nella riqualificazione, strutturale e gestionale, della Casa Betania, in Mileto. Si tratta di un realtà sorta nel 1990 come centro diurno e successivamente casa di riposo per uomini ultra sessantacinquenni, ad opera di un’associazione di volontariato espressione delle parrocchie di Mileto. Recentemente l'associazione ha chiesto che la Diocesi provvedesse a rilevare la Casa di Riposo che ha provveduto attraverso un proprio braccio operativo, la Fondazione Opera di Religione della diocesi di Mileto (OPE.RE.M), che negli ultimi 5 anni ha provveduto a rilevare altre opere caritative fondate in ambito parrocchiale, per garantire sostenibilità e continuità a queste esperienze. Il progetto consiste: - nella ristrutturazione della Casa per gli anziani residenti; - nella realizzazione di una cucina professionale attraverso la quale provvedere anche alla preparazione di pasti da asporto per la consegna a domicilio ad anziani soli; - nel potenziamento delle attività di animazione in modo da garantire un servizio di socializzazione e aggregazione a tutti gli anziani del comune di Mileto.

A chi bussa sarà aperto - I anno

Regione: Emilia-Romagna

Diocesi: Carpi

Località: Carpi MO

Ambito: Carità

Destinati: € 65.800

Anno: 2018

Il progetto "A chi bussa sara' aperto" prosegue nella riflessione e implementazione del progetto di Social Housing avviato negli anni scorsi, per proseguire nell'attivazione di risposte all'emergenza abitativa rivolto in particolare: - mamme con bambini e donne sole nella casa AGAPE di "Mamma Nina" (Venerabile Marianna Saltini, sorella di don Zeno, fondatore di Nomadelfia); - nuclei in emergenza attraverso appartamenti in gestione alla Fondazione Caritas Focherini e la casa don Giordano Rossetti; - dormitorio per uomini senza dimora; - (nuovo) accoglienza di padri separati in difficoltà nella nuova sede della Caritas diocesana. Il progetto ha come obiettivo quello di operare con un accompagnamento educativo costante dei nuclei e dei singoli accolti, in stretta collaborazione con i servizi sociali territoriali, per pensare ad un progetto personalizzato che interviene si sulla situazione di emergenza, ma ponendo le basi per la futura autonomia del nucleo o dei singoli. Si intende mantenere la cura della relazione con le persone, offrendo opportunità formative per i genitori, o contemporaneamente, in collaborazione con la pastorale Giovanile, garantiranno occasioni educative significative per i minori coinvolti nel progetto e accolti negli alloggi.

Costruiamoci un futuro - III anno

Regione: Campania

Diocesi: Ariano Irpino - Lacedonia

Località: Ariano Irpino AV

Ambito: Carità

Destinati: € 5.000

Anno: 2019

Il progetto si realizza ad Ariano Irpino e completa, con una sola annualità, il percorso triennale approvato nel 2012, con l'avvio di un laboratorio/bottega per la lavorazione e la decorazione dell'argilla, con la produzione della Ceramica Arianese per la formazione e in prospettiva l'inserimento professionale di persone inoccupate, compresi ex detenuti. Da ottobre 2018 si prevede l'inserimento lavorativo di 30 persone, ampliando le attività del laboratorio con l'acquisto di un forno più grande e semilavorati.

Costruiamoci un futuro - III anno

Regione: Campania

Diocesi: Ariano Irpino - Lacedonia

Località: Ariano Irpino AV

Ambito: Carità

Destinati: € 50.000

Anno: 2019

Il progetto si realizza ad Ariano Irpino e completa, con una sola annualità, il percorso triennale approvato nel 2012, con l'avvio di un laboratorio/bottega per la lavorazione e la decorazione dell'argilla, con la produzione della Ceramica Arianese per la formazione e in prospettiva l'inserimento professionale di persone inoccupate, compresi ex detenuti. Da ottobre 2018 si prevede l'inserimento lavorativo di 30 persone, ampliando le attività del laboratorio con l'acquisto di un forno più grande e semilavorati.

Mensa diocesana "Pane quotidiano" 2

Regione: Campania

Diocesi: Sessa Aurunca

Località: Mondragone CE

Ambito: Carità

Destinati: € 16.300

Anno: 2018

Il progetto, già finanziato nel 2014 e proposto come biennale, consiste nel rafforzamento della mensa di Mondragone, per la quale si prevede l'ampliamento del servizio attraverso: - l'installazione di pannelli fotovoltaici e l'allaccio alla rete metano per garantire la sostenibilità energetica della struttura; - l'inserimento in organico di un educatore professionale cui saranno affidate alcune attività di educazione finanziaria e orientamento professionale in collaborazione con gli artigiani locali; La mensa eroga annualmente 16.500 pasti, in due turni per il pranzo sei giorni su sette, a beneficio di circa 80 famiglie in condizione di grave indigenza.

Condivisione e solidarietà - I anno

Regione: Campania

Diocesi: SANT' ANGELO DEI LOMBARDI-CONZA-NUSCO-BISACCIA

Località: Montella AV

Ambito: Carità

Destinati: € 10.000

Anno: 2019

Il progetto, biennale, si propone di sostenere economicamente singoli e famiglie in difficoltà, garantendo, attraverso la presa in carico del CdA diocesano e il coordinamento dei CdA parrocchiali: - l'erogazione di contributi al reddito per fronteggiare i rischi di sfratto e sospensione delle utenze per morosità; - l'aiuto alimentare, con la realizzazione di una "dispensa" presso la struttura diocesana Autilia Volpe sita nel Comune di Montella, dove saranno stoccati e successivamente distribuiti beni alimentari e altri generi di prima necessità acquistati a prezzi calmierati.

Condivisione e solidarietà - I anno

Regione: Campania

Diocesi: SANT' ANGELO DEI LOMBARDI-CONZA-NUSCO-BISACCIA

Località: Montella AV

Ambito: Carità

Destinati: € 90.000

Anno: 2019

Il progetto, biennale, si propone di sostenere economicamente singoli e famiglie in difficoltà, garantendo, attraverso la presa in carico del CdA diocesano e il coordinamento dei CdA parrocchiali: - l'erogazione di contributi al reddito per fronteggiare i rischi di sfratto e sospensione delle utenze per morosità; - l'aiuto alimentare, con la realizzazione di una "dispensa" presso la struttura diocesana Autilia Volpe sita nel Comune di Montella, dove saranno stoccati e successivamente distribuiti beni alimentari e altri generi di prima necessità acquistati a prezzi calmierati.

Centro diurno accoglienza & accompagnamento - III anno

Regione: Sardegna

Diocesi: Sassari

Località: Sassari

Ambito: Carità

Destinati: € 45.450

Anno: 2018

Nella terza annualità il progetto continua ad offrire un’alternativa alle persone che, prive di abitazione, durante la giornata cercano riparo dal caldo o dal freddo nei centri commerciali, nei bar o nei circoli privati dove alimentano con alcol o sostanze il loro disagio. Il Centro, offre alle persone senza dimora, costrette a trascorrere la notte o alla stazione ferroviaria, o nelle sale d’attesa del pronto soccorso, o in domicili di fortuna, baracche o case inadeguate e malsane e prive di qualsiasi servizio, uno spazio confortevole e accogliente dove trovare ristoro durante il giorno, alternativo a quelli degradati frequentati abitualmente. L’accesso al servizio è libero, senza distinzione di sesso, razza e religione, aperto a chiunque abbia necessità di prendersi cura di sé stesso iniziando dalla propria igiene personale e dove le persone sole abbiano la possibilità di essere ascoltati e considerati e, facendo esperienza di “buona vita”, accompagnati in un percorso di rinascita e di autonomia. Per i pasti La presenza media è di 34 persone al giorno, in particolare uomini soli la cui abitazione è priva dei servizi essenziali.

Teatrali - Percorsi di integrazione e libertà - I anno

Regione: Sicilia

Diocesi: Messina - Lipari - Santa Lucia del Mela

Località: Messina

Ambito: Carità

Destinati: € 11.250

Anno: 2018

Il progetto, attraverso la realizzazione di attività culturali, incontri tematici rivolti alla cittadinanza, incontri nelle scuole e nelle parrocchie, spettacoli, laboratori teatrali presso il Carcere di Gazzi e un ciclo di incontri con giovani italiani e minori stranieri non accompagnati, vuole raggiungere un duplice obiettivo: sensibilizzare l’opinione pubblica per consolidare la cultura dell’accoglienza e della solidarietà verso gli esclusi e fornire ai destinatari (carcerati e giovani migranti) opportunità di espressione e socializzazione per il rafforzamento dei loro percorsi individuali. Il progetto vuole rappresentare un percorso incentrato sull’incontro con il “diverso”, sull'alterità, che, attraverso il coinvolgimento delle comunità parrocchiali e le realtà civili, avrà come tema la libertà. Le realtà civili saranno chiamate a partecipare attivamente nell'ambito delle attività, che diverranno occasione per sollecitare un confronto sempre più ampio, e tenere alta l'attenzione, sul tema della dignità e della centralità della persona, sia essa migrante, carcerato o povero. Gli incontri, i laboratori, gli spettacoli e le prove aperte al pubblico saranno spazi nuovi, creativi ma soprattutto aperti e incentrati sull’incontro con l'alterità. L’idea progettuale nasce dall’esperienza di “Nostra Signora Libertà” (progetto 8x1000 – annualità 2017) e dal progetto “Teatro per sognare”, quest’ultimo seguito e sostenuto dalla Caritas diocesana sin da giugno 2017 che portato non solo a scegliere il carcere come tema per l’annuale Convegno diocesano Caritas 2018 (“Altre Carceri – storie di umanità e libertà”) ma ha anche permesso la realizzazione di un teatro (Piccolo Shakespeare) dentro la Casa Circondariale di Gazzi. Il progetto TEATRALI– percorsi di integrazione e libertà avrà quindi come filo conduttore il teatro: il suo linguaggio, le tecniche, le arti e tutte le potenzialità espressive per permettere a tutti i soggetti coinvolti di tirar fuori il proprio vissuto e le proprie capacità per condividere spazi di libertà ed autodeterminazione.

Teatrali - Percorso di integrazione e libertà - I anno

Regione: Sicilia

Diocesi: Messina - Lipari - Santa Lucia del Mela

Località: Messina

Ambito: Carità

Destinati: € 45.000

Anno: 2018

Il progetto, attraverso la realizzazione di attività culturali, incontri tematici rivolti alla cittadinanza, incontri nelle scuole e nelle parrocchie, spettacoli, laboratori teatrali presso il Carcere di Gazzi e un ciclo di incontri con giovani italiani e minori stranieri non accompagnati, vuole raggiungere un duplice obiettivo: sensibilizzare l’opinione pubblica per consolidare la cultura dell’accoglienza e della solidarietà verso gli esclusi e fornire ai destinatari (carcerati e giovani migranti) opportunità di espressione e socializzazione per il rafforzamento dei loro percorsi individuali. Il progetto vuole rappresentare un percorso incentrato sull’incontro con il “diverso”, sull'alterità, che, attraverso il coinvolgimento delle comunità parrocchiali e le realtà civili, avrà come tema la libertà. Le realtà civili saranno chiamate a partecipare attivamente nell'ambito delle attività, che diverranno occasione per sollecitare un confronto sempre più ampio, e tenere alta l'attenzione, sul tema della dignità e della centralità della persona, sia essa migrante, carcerato o povero. Gli incontri, i laboratori, gli spettacoli e le prove aperte al pubblico saranno spazi nuovi, creativi ma soprattutto aperti e incentrati sull’incontro con l'alterità. L’idea progettuale nasce dall’esperienza di “Nostra Signora Libertà” (progetto 8x1000 – annualità 2017) e dal progetto “Teatro per sognare”, quest’ultimo seguito e sostenuto dalla Caritas diocesana sin da giugno 2017 che portato non solo a scegliere il carcere come tema per l’annuale Convegno diocesano Caritas 2018 (“Altre Carceri – storie di umanità e libertà”) ma ha anche permesso la realizzazione di un teatro (Piccolo Shakespeare) dentro la Casa Circondariale di Gazzi. Il progetto TEATRALI– percorsi di integrazione e libertà avrà quindi come filo conduttore il teatro: il suo linguaggio, le tecniche, le arti e tutte le potenzialità espressive per permettere a tutti i soggetti coinvolti di tirar fuori il proprio vissuto e le proprie capacità per condividere spazi di libertà ed autodeterminazione.

CI SONO 16356 PROGETTI

Vieni a conoscere i numeri del rendiconto generale delle destinazioni dell'8xmille.

Vai al rendiconto

Scopri alcuni dei progetti realizzati.

Huayacocotla (Messico)

Progetto Fomento, sviluppo popolazioni indigene.

Caserta

Parrocchia del Buon Pastore, aiuto alla comunità.

Caprarola (VT)

Piccola casa della Misericordia, centro diurno per ragazzi disabili.

Piacenza

Mensa della Fraternità, Caritas diocesana.

Roma

La Casa nelle Stelle, assistenza notturna.

Ales Terralba (OR)

Marcia della Pace.

Serramanna (SU)

Fattoria San Michele, comunità terapeutica.

Huayacocotla (Messico)

Progetto Prodh, a difesa diritti umani.

Padulle (BO)

Dispensa Solidale, assistenza alimentare.

Vuoi ricevere aggiornamenti mensili
su come vengono destinati i fondi dell'8xmille?