Mappa 8xmille

Scopri i progetti
vicino a te.

Inserisci la tua Provincia.

Vedi i progetti nel mondo

Ricerca un progetto:

CI SONO 16487 PROGETTI

Questa terra sarà bellissima - I anno

Regione: Sicilia

Diocesi: Monreale

Località: Corleone PA

Ambito: Carità

Destinati: € 91.800

Anno: 2019

Il progetto prende le mosse dalle indicazioni presentate durante gli incontri preparatori del Sinodo dei Giovani 2018 e consegnate alla Pastorale giovanile, alla Pastorale sociale e del lavoro e alla Caritas, in continuità con l'approccio del secondo vademecum del progetto Policoro "La disoccupazione giovanile interpella le nostre Chiese". Esso intende conciliare gli indirizzi programmatici descritti nei documenti citati con l'eredità culturale consegnata alle nuove generazioni da coloro che hanno combattuto il fenomeno mafioso e ancora di più la cultura che lo sottende. Il progetto intende offrire ai giovani appartenenti alle categorie fragili (come i giovani disoccupati della Diocesi di Monreale), l'opportunità di costruire il proprio futuro lavorativo attraverso la valorizzazione e la fruizione degli straordinari beni culturali presenti nel territorio diocesano. Per consentire un reale sviluppo imprenditoriale e sociale del progetto, la Caritas diocesana si è dotata di due partner che aiuteranno nello sviluppo dell'impresa, l'Associazione Le Vie dei Tesori onlus e di Confcooperative Sicilia. L'idea è quella di mettere a sistema il patrimonio culturale, etnoantropologico e naturalistico della Diocesi per offrire servizi culturali e turistici qualificati. Un'offerta turistica integrata che tenti di intercettare l'importante afflusso turistico che giunge al Duomo di Monreale (inserito nell'itinerario arabo-normanno dell'UNESCO) per valorizzare e fare fruire l'ingente patrimonio culturale e naturalistico dell'intera Diocesi. Il progetto si focalizzerà in modo particolare sulla creazione di un collegamento turistico culturale tra Monreale e Corleone, attraverso la progettazione di percorsi e servizi turistici, con lo scopo di rendere noto e fruibile il grande patrimonio di Corleone, chiamata anche la città delle cento chiese, nel tentativo di convertire o comunque offrire un'immagine della cittadina basata sulla bellezza e sulla cultura e non solo sullo stigma mafioso. Per sviluppare competenze e know how il progetto prevederà una fase di selezione e formazione di circa 20 giovani e una di sperimentazione, sarà supportato dall'utilizzo delle ITC e si avvarrà della capacità comunicativa e promozionale del Festival Le Vie dei Tesori. Verrà costituito il gruppo di lavoro che guidato da esperti nel settore della valorizzazione turistico-culturale e della cooperazione svolgerà l'attività di progettazione dell'offerta turistico-culturale da proporre sul mercato e che nel 2019 darà vita alla cooperativa che gestirà i servizi. Verranno formati giovani volontari, studenti in alternanza Scuola-Lavoro, studenti delle scuole elementari e medie per l'apertura delle chiese normalmente inaccessibili. Verranno acquistate 20 biciclette elettriche per la gestione di un servizio di eco-bike; un minibus da 9 posti, attrezzato di pedana per il trasporto dei disabili, per le escursioni naturalistiche.

Un sacco di solidarietà! - I anno

Regione: Basilicata

Diocesi: Potenza - Muro Lucano - Marsico Nuovo

Località: Tito PZ

Ambito: Carità

Destinati: € 120.000

Partendo dall'analisi dei bisogni emergenti mappati sul territorio e dai piani di intervento strutturati nell'ambito della programmazione pastorale, il progetto si propone di investire nell'ambito dei percorsi pedagogici e di sussidiarietà afferenti all'emporio con il duplice obiettivo di rendere ulteriormente performanti le azioni volte alla prevenzione e all'accompagnamento delle famiglie in temporaneo stato di difficoltà e promuovere attività in grado di rafforzare e/o costruire reti comunitarie, prevedendo un coinvolgimento attivo delle comunità parrocchiali. Verranno strutturati laboratori educativi di educazione alimentare, finanziaria e di gestione del budget familiare con il sostegno di esperti e per sostenere il rifornimento dell’Emporio e coinvolgere le comunità parrocchiali attive nel progetto, si struttureranno raccolte porta a porta nei territori interessati, prevedendo la partecipazione delle scuole.

Terra degli uomini. Lavoro e dignità - I anno

Regione: Lazio

Diocesi: Viterbo

Località: Viterbo

Ambito: Carità

Destinati: € 51.000

Il progetto, biennale, si realizza a Viterbo in termini di coordinamento delle attività e orientamento per 25 persone inoccupate, per le quali si provvederà alla formazione e all'inserimento lavorativo, pur temporaneo, presso diverse aziende agricole nel territorio di tutta la Diocesi.

Apicoltura solidale - I anno

Regione: Abruzzo Molise

Diocesi: Trivento

Località: Torella del Sannio CB

Ambito: Carità

Destinati: € 45.000

Anno: 2019

Il progetto prevede l’avvio di un apiario finalizzato alla formazione professionale ed al successivo start-up di impresa, valorizzando alcune competenze già presenti nella caritas diocesana. Le persone da coinvolgere saranno individuate all’interno degli assistiti dei Centro di Ascolto privilegiando situazioni particolarmente disagiate, ma con adeguata capacità imprenditoriale.

Solidarietà al lavoro - II

Regione: Emilia Romagna

Diocesi: Carpi

Località: Carpi MO

Ambito: Carità

Destinati: € 51.300

Anno: 2018

Il progetto, in questa seconda annualità, intende rafforzare la capacità di attivare opportunità formative e qualificanti capaci di far accrescere il bagaglio di competenze professionali spendibili nel mercato del lavoro di un numero ristretto di beneficiari (25) selezionati dai centri di ascolto, con particolare riferimento alle persone espulse dal mercato del lavoro ed ai giovani in cerca di prima occupazione. La seconda fase del progetto prevede di attivare percorsi di sostegno all'avvio di progetti di autoimprenditorialità, con piccoli contributi per start-up di impresa.

Premurosi nell'ospitalità - I anno

Regione: Triveneto

Diocesi: Trento

Località: Trento

Ambito: Carità

Destinati: € 8.000

Anno: 2018

Il confronto tra Caritas Diocesana e Pastorale della Salute ha recentemente prodotto una significativa sperimentazione di accoglienza dei pazienti e delle loro famiglie ricoverati presso la struttura Ospedaliera Protonterapia per la cura dei tumori, aperta nel 2014 a Trento. L’alloggio di proprietà della Diocesi è stato messo anche in collegamento con una esperienza più “storica” , quella di due alloggi dedicati ai familiari di pazienti ricoverati presso l’Ospedale S. Chiara di Trento, di cui è proprietaria Fondazione Comunità Solidale, braccio operativo della Caritas diocesana. Si tratta di una modalità semplice ma estremamente apprezzata e gradita, che andrebbe valorizzata migliorando l’offerta esistente, non solo tramite piccole opere di manutenzione degli appartamenti, ma anche con un volontariato più numeroso e consapevole dell’importanza di una prossimità verso queste famiglie che vivono una particolare difficoltà e un momento delicato della loro vita. Si tratta di sviluppare sempre di più una rete di volontari e di contatti, in modo da poter offrire ai singoli e famiglie non solo un appoggio abitativo, ma un sostegno generale che possa rappresentare una vera opera segno e un reale momento di supporto in un periodo delicato.

Ubuntu - Io sono perché tu sei

Regione: Lazio

Diocesi: Civita Castellana

Località: Formello RM

Ambito: Carità

Destinati: € 26.000

Il progetto Ubuntu - io sono perché tu sei - è un progetto proposto alle parrocchie della zona pastorale di Formello, orientato: a) alla costituzione di una Cooperativa di Comunità denominata "Ubuntu", il cui startup proseguirà nelle annualità successive al progetto; b) alla diffusione, condivisione e radicamento del modello partecipativo Ubuntu nella comunità formellese, partendo dalla comunità parrocchiale (studio, sensibilizzazione, formazione, coinvolgimento); c) all'avvio delle prime attività di solidarietà sociale (centro sociale, orto sociale) per famiglie, anziani e persone in situazione di particolare vulnerabilità.

Lavorare insieme - I anno

Regione: Triveneto

Diocesi: Trento

Località: Trento

Ambito: Carità

Destinati: € 78.000

Anno: 2018

Con questa progettualità si vuole razionalizzare il sistema di promozione del lavoro in diocesi coordinato tra Caritas diocesana e Fondazione Comunità Solidale. Operativamente si intende: - raccogliere e filtrare le segnalazioni da parte sia dei diversi servizi FCS sia da parte dei Centri di Ascolto e Punti di Ascolto Parrocchiali; - accompagnare le persone in un percorso di orientamento lavorativo ( redazione CV, lettura annunci lavorativi, utilizzo internet per invio CV, bilancio competenze...); - selezionare tra le persone segnalate coloro che hanno i requisiti per essere assunte temporaneamente tramite contratto di somministrazione presso i negozi Altr'Uso, magazzino vestiario e “squadra manutenzione” (in qualità di tutor); - selezionare tra le persone segnalate coloro che possono accedere ai tirocini formativi del “Progetto Network” per attività da svolgere presso i servizi di Fondazione (mensa, pulizie e squadra manutenzione); - svolgere le pratiche amministrative relative alle assunzioni dei lavoratori tramite agenzia interinale e all'attivazione delle borse lavoro attraverso la redazione di progetti individualizzati.

La comunità e la dimora - I anno

Regione: Triveneto

Diocesi: Concordia - Pordenone

Località: Pordenone

Ambito: Carità

Destinati: € 68.650

Il progetto si sviluppa su due annualità, nella città di Pordenone negli altri comuni dell'Unione Territoriale Intercomunale, e consiste nella realizzazione di un sistema integrato di servizi - e agenzie - per persone e famiglie in grave marginalità e disagio abitativo. Nello specifico, anche in continuità con i progetti D(r)iritto alla Casa 1 e 2, rientrano nel progetto: - l'Asilo notturno La Locanda, per la pronta accoglienza notturna per persone e famiglie in emergenza abitativa; - 8 appartamenti gestiti secondo il modello di housing first, per singoli e nuclei monoparentali in disagio abitativo cronico; - 1 appartamento autonomo per l'accoglienza di medio-lungo periodo, in convivenza, di donne sole o con figli; - 5 appartamenti autonomi, presso la Casa Madonna Pellegrina, per accoglienze di medio periodo di singoli, coppie e nuclei familiari. Si prevede inoltre il consolidamento di due nuove realtà di accoglienza già avviare presso le parrocchie: - dell'Immacolata a Pordenone (8 posti letto per l'emergenza freddo); - di Vallenoncello (4 posti letto per richiedenti asilo esclusi dal sistema della Prefettura).

Tutta un'altra spesa - La rete 2

Regione: Triveneto

Diocesi: Concordia - Pordenone

Località: Pordenone

Ambito: Carità

Destinati: € 30.000

Anno: 2018

Il progetto, proposto per due annualità, si realizza a Pordenone, Azzano Decimo (PN) e Portogruaro (VE) con l'obiettivo di mettere a sistema e potenziare diverse realtà di raccolta e distribuzione di aiuti alimentari presenti sul territorio. In particolare: - tre mense sociali/solidali: Portogruaro (VE), Azzano Decimo e Fiume Veneto (PN); - magazzini per il recupero del fresco presso alcune parrocchie del Pordenonese; - la Centrale di Solidarietà Alimentare (che serve 6 comuni dell'Azzanese) gestita dalla società San Vincenzo de' Paoli; - gli Orti Sociali di Pordenone e Azzano. Il progetto prevede inoltre l'avvio, da parte della Caritas diocesana in collaborazione con le parrocchie della Forania di Pordenone, di un emporio della solidarietà. Nel corso della prima annualità verrà realizzato il primo evento a livello diocesano - una settimana della solidarietà - per promuovere "tutta un'altra spesa" e contribuire così al sostegno delle opere diocesane del progetto.

Abitare il lavoro - I anno

Regione: Emilia Romagna

Diocesi: Cesena - Sarsina

Località: Cesena FC

Ambito: Carità

Destinati: € 120.000

Anno: 2018

Aiutare nella ricerca del lavoro (attraverso l'orientamento, la formazione e i tirocini di inserimento lavorativo) e nella ricerca di una casa (sperimentando anche progetti di co-abitazione fra le persone inserite nel progetto) sono gli obiettivi prioritari del progetto. Accanto ad essi l'integrazione sociale attraverso l'apprendimento della lingua italiana e l'accompagnamento ai servizi del territorio e alle attività del tempo libero; la creazione una rete aziendale e sociale per favorire percorsi di autonomia e/o autoimprenditoria. In riferimento all'orientamento e all' inserimento nel mondo del Lavoro le attività verranno svolte da un operatore del CdA diocesano anche su indicazione dei Centri di Ascolto zonali o parrocchiali. Il progetto si avvarrà della collaborazione dell'ente di formazione professionale Enaip di Forlì-Cesena per eventuali percorsi di qualifica e/o tirocinio (8). Ogni tirocinio avrà una durata trimestrale e sarà seguito da un tutor del progetto oltre che da quello aziendale per il monitoraggio e la valutazione del percorso. Gli ambiti sono i seguenti: agricolo, tessile ed alberghiero. La seconda azione che riguarda l'accompagnamento e il supporto nella ricerca di soluzioni abitative, prevede il sostegno per le spese del canone di entrata (caparra e/o spese di utenze, contributi all'affitto in misura contenuta, l'attivazione di esperienze di coabitazione ( per questo verrà presa in affitto un 'unità abitativa dall'ente gestore in cui si potrà ospitare un gruppo di almeno 5 persone che potranno rimanere per 12 mesi prorogabili, se necessario per altri 6) La terza azione trasversale alle precedenti, riguarda la costruzione di una rete di "cooperazione aziendale e sociale" tra soggetti aziendali, del terzo settore, enti di formazione, centri educativi giovanili, realtà del volontariato, centri zonali e parrocchiali, per costruire interventi sempre più sinergici che abbiano come base di sviluppo soprattutto il lavoro nel settore dell'agricoltura sociale. Funzionale al raggiungimento degli obiettivi prefissati è la costituzione di un gruppo di progetto che avrà il compito di monitorare le attività e i tempi di realizzazione composto dal coordinatore , dal tutor, da un animatore di reti aziendali e sociali, dall'operatore del CdA, dia referenti di Segreteria e Amministrazione, Responsabile del CdA diocesano e dal Direttore della Caritas diocesana. Sul piano operativo verranno organizzati dei momenti di incontro on diverse zone della città in collaborazione con le zone pastorali. A livello formativo verranno organizzati incontri destinati ai soggetti della rete con il contributo di esperti di "Welfare generativo"

Insegnami a studiare da solo 2

Regione: Sardegna

Diocesi: Alghero - Bosa

Località: Alghero SS

Ambito: Carità

Destinati: € 51.300

Il progetto ha come destinatari alunni stranieri, che rientrano nei BES (Legge 27 dicembre 2012), i quali necessitano di strategie di intervento programmate e strumenti di lavoro semplificati. I ragazzi stranieri che quest'anno hanno frequentato il doposcuola sono stati in numero rilevante, e si è constato come un percorso assiduo permetta loro di migliorare sempre più l'approccio con la lingua italiana, e quindi con lo studio, ma sia anche favorevole per il rapporto con gli altri. Sono previste lezioni individuali di potenziamento; attività di "Cooperative Learning" per esercitare la produzione orale e scritta della lingua italiana, creazione di una piattaforma gratuita in cui inserire appunti e dispense semplificate; colloqui individuali per monitorare l'inserimento nel nuovo contesto sociale e culturale; laboratori interculturali. Il progetto, inoltre, vuole intervenire sugli alunni che hanno abbandonato gli studi scolastici (Circolare ministeriale 6 marzo 2013). Questi due interventi si inseriscono entrambi nelle attività di contrasto alla dispersione scolastica, emergenza in crescita. Consistono in percorsi personalizzati (sostegno, doposcuola, incontri periodici con la famiglia, la scuola ed eventuali i professionisti che lavorano con i ragazzi).

Oltre me - I anno

Regione: Campania

Diocesi: Sessa Aurunca

Località: Mondragone CE

Ambito: Carità

Destinati: € 15.700

Il progetto, biennale, si realizza attorno al CdA diocesano di Sessa Aurunca e consiste nel finanziamento di diverse attività proposte dalla Caritas sull'ambito del supporto socio-educativo, a beneficio complessivo di 50 giovani. Nello specifico si prevede: 1. erogazione di borse di studio, sotto forma di sostegno al reddito, per adolescenti e giovani desiderosi di voler continuare gli studi ma con scarse possibilità economiche; 2. realizzazione di corsi di lingue per gli immigrati extracomunitari; 3. tutor per minori non accompagnati; 4. messa a disposizione per i giovani imputati che il tribunale consegna ai servizi sociali.

#insiemesipuò - I anno

Regione: Calabria

Diocesi: Cosenza - Bisignano

Località: Castrolibero CS

Ambito: Carità

Destinati: € 110.000

Il progetto, biennale, consiste nel supporto alla realizzazione di quattro oratori, rispettivamente nelle parrocchie di: - Sant'Aniello a Cosenza; - Cristo Re, sempre a Cosenza; - San Carlo Borgomeo, a Rende; - Santa Famiglia, a Castrolibero. Oltre agli interventi di adeguamento dei diversi ambienti, si prevede la realizzazione di attività di: - sostegno scolastico; - laboratori musicali, teatrali e di potenziamento delle capacità di comunicazione; - percorsi culturali e sportivi. Gli operatori selezionati dalle singole comunità parrocchiali, avvieranno le propria attività con un percorso formativo condiviso per provvedere successivamente alla condivisione dei programmi con il supporto dei volontari dell'associazione "Casa Nostra".

Sorella Terra 2

Regione: Sicilia

Diocesi: Monreale

Località: Monreale PA

Ambito: Carità

Destinati: € 38.200

Anno: 2018

Il progetto si inscrive nell'ottica della prosecuzione di "Sorella Terra" finanziato con i Fondi 8xmille del 2017, che aveva la finalità di creare un'opportunità lavorativa per 3 disoccupati. Questa seconda annualità è rivolta a 5 persone dai 20 ai 35 anni con disabilità ad alto funzionamento. La proposta promuoverà un insieme di pratiche che coniugano l’aspetto imprenditoriale dell’agricoltura sociale con un programma di sviluppo orientato alla inclusione dei destinatari nella vita della comunità attraverso una serie di attività che pongono il disabile a contatto con la natura, in modo da poter sviluppare il senso del prendersi cura di se stessi, soprattutto nell'ottica del "dopo di noi" e consentire di rafforzare il senso di fiducia che le famiglie possano avere nel futuro. Il progetto si può suddividere in tre macroaree. 1) Area Lavoro: produzione, conservazione e distribuzione del raccolto alle famiglie bisognose del territorio creando le basi per l'avvio di una futura attività imprenditoriale nel campo della ristorazione.2) Area Orientamento ai Servizi presenti sul territorio competenti per il supporto sociale e lavorativo, per un eventuale avvio di un'impresa sociale. 3) Area animazione famiglia: verrà utilizzata un'area boschiva di circa 30 ettari di bosco con il coinvolgimento di genitori e figli in percorsi didattici naturalistici, passeggiate in mountibike e a cavallo. Verranno attivati: il Laboratorio delle autonomie che consiste in una "cucina sociale" in cui soggetti normodotati e disabili potranno imparare a cucinare; il Laboratorio delle emozioni che mira a rafforzare le abilità e le risorse personali e relazionali attraverso la manipolazione della carta, dei colori e delle stoffe;

CI SONO 16487 PROGETTI

Vieni a conoscere i numeri del rendiconto generale delle destinazioni dell'8xmille.

Vai al rendiconto

Scopri alcuni dei progetti realizzati.

Piacenza

Mensa della Fraternità, Caritas diocesana.

Ferrara

Casa Betania, accoglienza per donne e minori.

Serramanna (SU)

Fattoria San Michele, comunità terapeutica.

Caprarola (VT)

Piccola casa della Misericordia, centro diurno per ragazzi disabili.

Padulle (BO)

Dispensa Solidale, assistenza alimentare.

Sovana (GR)

Restauro Chiesa di Santa Maria Maggiore.

Piacenza

Officina delle 4S, scuola di italiano per stranieri della Caritas diocesana.

Ales Terralba (OR)

Marcia della Pace.

Roma

Piccolo Mondo, asilo nido multietnico.

Vuoi ricevere aggiornamenti mensili
su come vengono destinati i fondi dell'8xmille?