Mappa 8xmille

Scopri i progetti
vicino a te.

Inserisci la tua Provincia.

Vedi i progetti nel mondo

Ricerca un progetto:

CI SONO 16487 PROGETTI

Frutti maturi

Regione: Calabria

Diocesi: Reggio Calabria - Bova

Località: Cannavò RC

Ambito: Carità

Destinati: € 140.000

Frutti maturi, nasce per dare stabilità ed autonomia, all’Emporio Genezareth un Riparo della crisi, nato nel 2013, sia dal punto di vista logistico/strutturale che dal punto di vista sociale e formativo, anche per poter rispondere all'esigenza legittima e dignitosa di inventare il lavoro insieme a chi l'ha perso ma non si vuole arrendere. Recuperare e unire tutte le forze disperse e disgregate per compattare e dare una forza nuova data dalla solidarietà e dalla collaborazione secondo le piccole capacità di ognuno. Si punta a rendere dinamico ed evolutivo lo status di povertà ed il bisogno cercando di attivare tutte le risorse interne ed esterne di cui si dispone Le aree di intervento individuate e le azioni ad esse connesse consentiranno di incrementare e garantire a 500 nuclei familiari, i servizi offerti, aggiungendo dei percorsi specifici e contestualmente favorire la promozione e lo sviluppo di un “welfare community” in grado di alimentare pratiche educative e sociali capaci di favorire la responsabilità anche tra le famiglie che usufruiscono dell’emporio, segnate da problemi e difficoltà. Frutti maturi ricorda il tempo giusto, il rispetto dei tempi di ognuno, oggettivi e soggettivi, il buon sapore costituito da una attenta ed equilibrata maturazione, la gioia della raccolta che tocca tutti i partecipanti e tutti coloro che potranno gustare tali frutti.

La fragilità diventa speranza. Il giardino dei talenti

Regione: Toscana

Diocesi: Massa Marittima - Piombino

Località: Piombino LI

Ambito: Carità

Destinati: € 63.600

Il progetto prevede il potenziamento di alcuni servizi caritativi presso la Parrocchia di S. Bernardino di Piombino dove esiste una ampia struttura accessibile per la realizzazione di un centro di socializzazione "Il giardino dei talenti" pensato per una presa in carico di persone e famiglie multiproblematiche attraverso l'impiego di personale specializzato (socializzazione, orientamento ai servizi, supporto psicologico, partecipazione a percorsi formativi / laboratori.

Salute solidale - I anno

Regione: Emilia Romagna

Diocesi: Parma

Località: Parma

Ambito: Carità

Destinati: € 15.800

Anno: 2017

Il progetto prevede il completamento, attraverso l'acquisto di strumentazione medica, dell'ambulatorio medico (già "certificato" ASL) che la Caritas diocesana intende aprire nei locali adiacenti la caritas diocesana, nonché l'attivazione di una farmacia solidale coinvolgendo la rete dei medici e farmacisti presenti in città. Verrà proposto anche un percorso di (in)formazione (destinato ad italiani e stranieri) relativamente al diritto alla cura e di educazione igienico-sanitaria.

Lavorare tutti - I anno

Regione: Emilia Romagna

Diocesi: Parma

Località: Parma

Ambito: Carità

Destinati: € 19.800

Anno: 2017

Il progetto punta a sostenere alcuni giovani identificati dai servizi diocesani attraverso specifiche opportunità di formazione al lavoro (10 tirocini formativi), valorizzando le loro potenzialità e competenze. In base ad un accordo con la locale università, si intende sostenere anche il percorso formativo di almeno un giovane particolarmente meritevole attraverso l'istituzione di una borsa di studio. Nella seconda annualità si intendono attivare dei laboratori all'interno dei servizi diocesani.

Consumi consapevoli - I anno

Regione: Abruzzo Molise

Diocesi: Trivento

Località: Agnone IS

Ambito: Carità

Destinati: € 30.300

Anno: 2019

Il progetto prevede azioni di sostegno alle famiglie per aiutarle nelle scelte quotidiane e nella gestione delle risorse economiche, a volte scarse, attraverso: - i Centri di ascolto Trivento e Agnone: arricchendo il lavoro di ascolto con educazione ai consumi; - abitazioni delle famiglie attraverso l’ascolto diffuso; - scuole (almeno 5), intervenendo su bambini e giovani. Operativamente, saranno predisposte schede didattiche (alimentazione, gestione della spesa, conservazione e cottura dei cibi, igiene domestica, energia e risparmio, gestione autovettura, scelta degli strumenti creditizi, registro contabile familiare).

Verso l'autonomia - Il lavoro che vogliamo - I anno

Regione: Lazio

Diocesi: Frosinone - Veroli - Ferentino

Località: Frosinone

Ambito: Carità

Destinati: € 40.000

Nell'ultimo quinquennio, con l'aggravarsi della crisi economica e della chiusura di diverse attività industriali fondamentali per l'economia del frusinate, il territorio ha visto aumentare il numero di famiglie che versano in uno stato di difficoltà e di giovani che versano in condizioni di povertà ed esclusione sociale. L'obiettivo generale del progetto è orientare e avviare alla formazione, con la finalità di un inserimento lavorativo, uomini e donne inoccupati che, a causa dell'appartenenza a fasce deboli o alla mancanza stessa di un lavoro, vivono in situazioni di grande disagio. I centri di ascolto si occuperanno della fase di orientamento in stretta collaborazione con enti di formazione, coordinati dall'operatore di progetto e dal tutor che seguirà le persone in tutte le fasi progettuali.

Soli - Percorsi per splendere insieme - I anno

Regione: Toscana

Diocesi: Prato

Località: Prato

Ambito: Carità

Destinati: € 30.000

SOLI è un termine che sta per indicare il plurale di SOLE, questo perché intende proporre nuove idee e attività che possano illuminare il percorso dei giovani della nostra comunità attraverso la partecipazione attiva ad attività legate al mondo della solidarietà. Con questa progettualità si vogliono ampliare le attività di coinvolgimento e sensibilizzazione rivolte ai ragazzi sui temi del volontariato e la solidarietà, attraverso la collaborazione con l’Associazione Insieme per la Famiglia e la Pastorale giovanile diocesana. Il progetto sarà caratterizzato dal coinvolgimento dei ragazzi delle scuole superiori, fuori dal giro delle parrocchie, (dalla prima alla quarta classe) come luogo privilegiato di incontro, in modo da sviluppare una rete di sostegno attraverso una forma di ascolto e tutoraggio informale che li aiuti a proseguire nel loro percorso di crescita personale, promuovendo al contempo il fare bene insieme. L'attività nelle scuole sarà costituita, la mattina, da incontri in aula, il pomeriggio. in attività laboratoriali e partecipazione ad esperienze di servizio sul territorio. Ogni 3 mesi verrà proposto per i giovani ( dai 16 ai 23 anni), un week end di riflessione unito alle esperienze pratiche di incontro con chi si trova in difficoltà; che sono quelle che, pur richiedendo un grosso impegno, restituiscono molto e fanno la differenza per chi partecipa. Si vuole, inoltre, sviluppare a un format che possa coinvolgere bambini e famiglie sullo stesso tema, in collaborazione con la pastorale familiare e l' ufficio catechistico. L’operatore impegnato in questa attività dovrà gestire una ampia rete di relazioni con scuole, insegnanti, parrocchie, realtà diocesane che si occupano di giovani, associazioni di volontariato e con la pastorale familiare.

Luci sull'ombra - II anno

Regione: Toscana

Diocesi: Grosseto

Località: Grosseto

Ambito: Carità

Destinati: € 100.000

Anno: dal 2017 al 2019

Il progetto, proposto in seconda e terza annualità, prevede lo sviluppo delle attività della Caritas sulla città di Grosseto, per l'intercettazione di bisogni sommersi e la costruzione di specifici percorsi di intervento. Nel corso della prima annualità, attraverso la formazione di "sentinelle territoriali" e della "équipe di strada", è stato possibile far emergere bisogni non manifesti in ordine a emergenza e disagio abitativo, salute e disagio psicologico, cura dei figli e dispersione scolastica. Nelle annualità successive si prevede: l'ampliamento delle rete di "sentinelle" (catechisti, parroci, insegnanti, gruppi giovanili, altre realtà associative), l'avvio effettivo del servizio mobile di strada (mezzo acquistato nel corso del primo anno),  l'apertura di un CdA psicologico,  l'organizzazione di un servizio di doposcuola per i figli minori delle famiglie beneficiarie del progetto, l'accoglienza e l'accompagnamento per nuclei familiari in emergenza abitativa (in 3 appartamenti, senza oneri sul piano dei costi). Il progetto si svolge su tre sedi. In questa sede si svolgono le attività di organizzazione e coordinamento delle sentinelle territoriali e "servizio di strada", l'aggiornamento degli operatori, l'erogazione degli intervento di integrazione al reddito, l'organizzazione delle iniziative di sensibilizzazione, la direzione e il coordinamento del progetto.

I pericoli della rete - I anno

Regione: Abruzzo Molise

Diocesi: Chieti - Vasto

Località: Vasto CH

Ambito: Carità

Destinati: € 45.000

Anno: 2018

Il progetto, proposto come biennale, si realizza a Vasto, presso la parrocchia di San Paolo Apostolo e consiste nella realizzazione di percorsi formativi e laboratori esperienziali, arricchiti da giochi di ruolo e confronti con esperti di settore, sull'uso di Instant Messaging e social network, la sicurezza sul web, le potenzialità della rete. Destinatari degli interventi sono bambini e ragazzi dai 10 anni, e le loro famiglie, oltre a docenti, educatori e catechisti.

Raccolta alimentare porta a porta - I anno

Regione: Basilicata

Diocesi: Acerenza

Località: Acerenza PZ

Ambito: Carità

Destinati: € 60.000

Il progetto, biennale, si realizza nelle quattro zone pastorali della Diocesi di Acerenza, a beneficio, complessivamente, di circa 1.000 famiglie in carico ai CdA parrocchiali. Consiste principalmente nella realizzazione di raccolte alimentari "porta a porta", con cadenza mensile, a turno in uno dei comuni del territorio diocesano, per incrementale le risorse garantite dal programma europeo FEAD. Nel corso del biennio si provvederà ad allestire adeguatamente il magazzino viveri diocesano e quelli dei 14 CdA parrocchiali.

Nuovi Orizzonti - I anno

Regione: Campania

Diocesi: Teggiano - Policastro

Località: Teggiano SA

Ambito: Carità

Destinati: € 9.900

Il progetto, biennale, si realizza a Teggiano. Consiste principalmente nella attivazione di tirocini formativi per 10 giovani inoccupati, con il supporto di due cooperative sociali per l'accompagnamento dei beneficiari e la tessitura di una rete di imprese disponibili all'accoglienza.

Alma Mater - I anno

Regione: Calabria

Diocesi: Catanzaro - Squillace

Località: Catanzaro

Ambito: Carità

Destinati: € 70.000

La Casa Alma Mater è una struttura in grado di accogliere massimo 5 nuclei familiari di degenti (anche minori) ricoverati presso gli ospedali della città, in particolare persone che non hanno altri punti di riferimento e/o che vivono in situazione di disagio. I servizi offerti sono: Accoglienza in uno dei cinque monolocali con il supporto di un educatore. L’educatore con funzioni anche di coordinamento, garantisce la reperibilità per l’accoglienza ed il supporto alle famiglie per tutte le loro esigenze all’interno della struttura. Supporto psicologico con una professionista all’interno della struttura. Ascolto e aiuto per disbrigo pratiche, le famiglie sono affiancate da un’assistente sociale, anche lei all’interno della struttura. Assistenza in ospedale tramite un operatore socio sanitario per aiutare i pazienti nell’assunzione dei pasti, affiancamento ai familiari e all’ammalato e sostegno notturno. Trasporto: è un servizio di accompagnamento ai pazienti o familiari dalla casa in ospedale. Il trasporto viene garantito con un furgone omologato per trasporto persone, anche disabili.

Soccorso pronto - I anno

Regione: Sicilia

Diocesi: Ragusa

Località: Marina di Acate RG

Ambito: Carità

Destinati: € 15.000

Il progetto consiste nel rafforzamento e sviluppo di alcuni servizi socio-sanitari avviati dalla Caritas di Ragusa: - ambulatorio sanitario solidale di Ragusa (presso la parrocchia di San Pietro) come “centro di ascolto sanitario”(consulenza e orientamento ai servizi sanitari in collaborazione con le strutture sanitarie e distribuzione di farmaci da banco); - ambulatorio nell’ambito del progetto Presidio per i lavoratori agricoli di Marina di Acate (controlli medici periodici, sostegno alle donne spesso vittime di depressione e supporto psicologico per i bambini figli dei lavoratori agricoli); - attività di Onoterapia per ragazzi con disabilità in collaborazione con altre tre realtà - attività di informazione, formazione e prevenzione sulle ludopatie in collaborazione con la pastorale per la salute nei confronti dei consumatori; - supporto all’accoglienza di parenti dei degenti del’Ospedale di Ragusa (presso foresteria nei pressi dell’ospedale).

Pinocchio e i suoi fratelli - I anno

Regione: Sicilia

Diocesi: Ragusa

Località: Marina di Acate RG

Ambito: Carità

Destinati: € 12.000

Il progetto prevede tre diverse tipologie di azioni: la realizzazione di un laboratorio teatrale per i bambini figli dei lavoratori agricoli della zona di Marina di Acate e Scoglitti con la messa in scena di uno spettacolo;un focus sull'educazione all'intercultura per tutti gli ordini scolastici, sulla base della ultra decennale attività pedagogica nelle scuole; per gli istituti di scienze sociali, invece, si interverrà con attività di metodologia della ricerca sociale, educazione alla cooperazione e al lavoro sociale, anche tramite stages da svolgersi presso i servizi Caritas. Un percorso educativo ed esperienziale rivolto direttamente agli alunni del secondo biennio e del quinto anno e indirettamente ai loro genitori, al gruppo dei pari e agli insegnanti per rafforzare la corresponsabilità e la cittadinanza attiva .Per gli alunni coinvolti si pensa di proporre dei laboratori formativi – attivi della durata di 20 ore più un incontro propedeutico al volontariato con i responsabili dei servizi. A questo laboratorio segue un periodo di esperienza pratica di volontariato di pari monte ore presso le strutture di servizio della Caritas di Ragusa. Per ogni laboratorio si prevede di rendere tutti gli studenti nel contempo oggetto della formazione e soggetto educativo per la collettività, così da modificarne virtuosamente i modi di porsi nei confronti delle diversità e dell’”altro” e di fornire strumenti per l’approccio agli interventi sulle vecchie e nuove povertà. Gli incontri con le scuole puntano principalmente all’utilizzo di una strategia interculturale per la decostruzione delle sovrastrutture che si oppongono al raggiungimento dell’inclusione sociale. Si interverrà quindi su pregiudizi e stereotipi, per ricercare piste comuni di intervento nella prospettiva della convivialità delle differenze. Per gli alunni coinvolti si proporranno dei laboratori formativi-attivi della durata di 20 ore, più un incontro propedeutico al volontariato con i responsabili dei servizi. Il percorso formativo si articola in 7 lezioni di 3 ore ciascuna, tenute da operatori esperti della Caritas diocesana e che vedrà la partecipazione, per ciascun laboratorio, di non più di 25 studenti. A questi laboratori seguirà un periodo di esperienza pratica di volontariato di pari monte ore presso le strutture di servizio della Caritas di Ragusa che sarà oggetto di un documentario da diffondere attraverso i canali istituzionali delle scuole coinvolte e sui socials appositamente creati per l'occasione.

La speranza vede l'invisibile - I anno

Regione: Abruzzo Molise

Diocesi: Teramo - Atri

Località: Teramo

Ambito: Carità

Destinati: € 130.000

Anno: 2018

Il progetto "La speranza vede l'invisibile, tocca l'intangibile e raggiunge l'impossibile", che ha come obiettivo primario quello di potenziare, attraverso la formalizzazione di un lavoro di rete con rappresentanti del mondo pubblico e privato, le opportunità occupazionali di tanti giovani NEET. Si intende offrire loro opportunità formative, occupazionali ed educative con uno sguardo aperto anche all'Europa. Parte integrante del progetto è anche l'attenzione alle famiglie con le quali da anni sono state avviate diverse azioni di prossimità e alle quali sono rivolti aiuti concreti in merito alle problematiche economiche, abitative, occupazionali ed educative. Operativamente: 1. Valorizzazione delle risorse territoriali attraverso la creazione di una rete con le Istituzioni pubbliche e private che operano nell'ambito della formazione, dell'orientamento, dell'educazione, dell'imprenditoria giovanile e non, della progettazione (Camera di Commercio, Università di Teramo, Anpal Servizi, Centro Europe direct Abruzzo, Pastorale Universitaria, Pastorale Famigliare, Pastora le del Lavoro, Pastorale Giovanile e Pastorale Scolastica); 2. Potenziare lo sportello di Ascolto e Orientamento del Caritas Point attraverso la presenza di professionisti qualificati nell'ambito delle politiche giovanili e nella costituzione d'impresa e delle politiche del lavoro; 3. Attivare corsi di formazione e d'informazione sulle varie opportunità offerte dalle Istituzioni per impiego, tirocini, stage e visite di studio... 4. Attivare corsi di formazione finanziaria ed economica (studio per la pianificazione d'impresa, bussines planning) che favoriscano occupazione attraverso forme di autoimpiego e corretti stili di vita; 5. Offrire un sostegno concreto attraverso l'attivazione di borse lavoro, borse di studio microcredito; 6.Potenziare il numero di progetti di alternanza scuola-lavoro e approfondire quelli già in corso; 6. Organizzare convegni e meeting per attività di promozione, studio, ricerca e pubblicazione di risultati raggiunti dal progetto; 7. Garantire sostegno al reddito ed supporto educativo al l'interno di famiglie fragili.

CI SONO 16487 PROGETTI

Vieni a conoscere i numeri del rendiconto generale delle destinazioni dell'8xmille.

Vai al rendiconto

Scopri alcuni dei progetti realizzati.

Ferrara

Casa Betania, accoglienza per donne e minori.

Tortolì (NU)

Microcredito, Caritas diocesana.

Padulle (BO)

Dispensa Solidale, assistenza alimentare.

Roma

Piccolo Mondo, asilo nido multietnico.

Serramanna (SU)

Fattoria San Michele, comunità terapeutica.

Huayacocotla (Messico)

Progetto Fomento, sviluppo popolazioni indigene.

Huayacocotla (Messico)

Progetto Prodh, a difesa diritti umani.

Bologna

Voce del verbo accogliere, reinserimento sociale ex-detenuti.

Caprarola (VT)

Piccola casa della Misericordia, centro diurno per ragazzi disabili.

Vuoi ricevere aggiornamenti mensili
su come vengono destinati i fondi dell'8xmille?